• home
  • Scuola - sistema dei crediti nella SAF

Sistema dei crediti nella SAF

l Corsi, allineati a quanto disposto dal DM87/2009 e a quanto previsto dal DI 2/03/2011, forniscono una preparazione multidisciplinare e interdisciplinare in relazione al contenuto culturale complessivo dei manufatti, rivolta alla comprensione della identità storica del patrimonio culturale e della sua storia conservativa, della natura e proprietà dei materiali costitutivi e della tecnica di esecuzione dei beni culturali; alla conoscenza degli agenti di degrado e delle tecnologie adeguate per la conservazione preventiva dei manufatti; ai materiali e ai metodi per l’effettuazione di interventi di restauro e di manutenzione.

Il curriculum dello studente, ai fini del conseguimento dei nuovi titoli di studio, si basa sul sistema dei Crediti Formativi Universitari:

- Il credito e l’unità di misura dell’impegno sostenuto dallo studente.

- La quantità media di lavoro per uno studente impegnato a tempo pieno negli studi universitari e stata fissata dal MIUR in 1500 ore, pari a 60 crediti per anno.

- A un credito corrispondono generalmente 25 ore di lavoro, ripartite in ore di didattica frontale e ore di studio per lo studente.

Il Corso di Studi si è ispirato ad un’impostazione secondo cui ad ogni credito corrispondono mediamente 10 ore di didattica frontale e 20 ore di studio.

Per le attività pratiche è stato stabilito un credito formativo corrispondente a 15 ore frontali nel caso di esercitazioni e a 30 ore frontali nel caso di attività di laboratorio o cantiere. Pertanto ai 60 crediti annuali corrisponde un numero di ore maggiore alla 1500 fissate.

I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa sono acquisiti con il superamento del relativo esame e valutazione di merito.

I crediti vengono acquisiti con votazione espressa in trentesimi per gli esami e in centodecimi (con possibilità di lode) per la prova finale.

A conclusione del corso occorre acquisire 300 crediti formativi, di cui almeno 90 CF dedicati all’attività pratica di restauro (dove 1 CFU=30 ore di insegnamento frontale in laboratorio o in cantiere, per un totale di 2700 ore) e 30 CF dedicati alla prova finale.

Il rapporto studenti/docenti nell’ambito dell’attività pratica del restauro previsto non è superiore a 5:1.