• home
  • Scuola - laziodisu

LAZIODISU

La normativa vigente istituisce la Tassa Regionale quale tributo dovuto dagli studenti per il rilascio di un titolo di studio avente valore legale. La stessa inoltre deve essere versata contestualmente alle tasse universitarie dovute per l’iscrizione all’anno in corso. Le università e gli istituti devono accettare le immatricolazioni e le iscrizioni solo previa verificare del versamento della tassa stessa (art.3 comma 20 L. 549/95 e art.27 comma 6 L.R. 16/96).

Per l’anno accademico 2017/2018 la tassa regionale è determinata in

€ 140,00

in ossequio al disposto normativo del decreto legislativo 68 del 29 marzo 2012 (“Revisione della normativa di principio in materia di diritto allo studio e valorizzazione dei collegi legalmente riconosciuti, in attuazione della delega prevista dell’art. 5 comma 1, lettera a) secondo periodo e d) della legge 30 dicembre 2010 n. 240, e secondo i principi e i criteri direttivi stabiliti al comma 3, lettera f), e al comma 6.”).

 

Come si paga la tassa regionale per il diritto allo studio

La tassa regionale deve essere pagata in unica soluzione all’atto di iscrizione.

L’importo deve essere versato sul conto di Laziodisu presso:

Banca Popolare di Sondrio – IBAN IT46 P056 9603 2110 0005 1111X93.

Lo studente al momento del versamento deve specificare la seguente causale:
T.R. (tassa regionale) 2017/2018 –  Intestazione ISCR + Cognome e Nome + Codice Fiscale

Gli studenti sono tenuti alla conservazione delle ricevute comprovanti il pagamento.

 

In particolare l'ente fornisce servizi riguardanti borse di studio, residenze universitarie, mense, sale studio e aule informatiche, assistenza sanitaria, consulenza per contratti di affitto, ospitalità studenti stranieri. Gli allievi dovranno consultare le informazioni relative ai diversi bandi al seguente indirizzo:

www.laziodisu.it.

Informiamo che il Bando per il Diritto allo studio 2017-18 è presente sul sito della Laziodisu e scade il prossimo 28 luglio, ore 12,00. 

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a consultare il sito della Laziodisu: 

www.laziodisu.it.