• home
  • Scuola - art. 182 e modificazioni d.lgs. 42/2004

Art. 182 e modificazioni d.lgs. 42/2004, qualifiche di restauratore e collaboratore restauratore di beni culturali

E' stata pubblicata sulla GU n. 25 del 30 gen 2013 la Legge n.7 del 14 gen 2013 "Modifica della disciplina transitoria del conseguimento delle qualifiche professionali di restauratore di beni culturali e di collaboratore restauratore di beni culturali."

La legge modifica l'articolo 182 del codice dei Beni Culturali (d.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42) ridefinendo le modalità di accesso alle professioni del restauro di beni culturali: restauratore di beni culturali e collaboratore restauratore di beni culturali.

Per entrambe le figure professionali il testo prevede, in presenza di determinati requisiti, l'acquisizione diretta in esito ad una procedura di selezione pubblica basata sulla valutazione di titoli e attività, ovvero, in presenza di altri requisiti, l'acquisizione previo superamento di una prova di idoneità.

La qualifica di restauratore di beni culturali in esito alla procedura di selezione pubblica - che si conclude entro il 30 giugno 2015 - si consegue con un punteggio (derivante dai titoli di studio e dalle esperienze professionali indicate nell'allegato alla legge) pari a 300. Le modalità di svolgimento della prova di idoneità sono definite con un decreto MIBAC-MIUR da emanare d'intesa con la Conferenza unificata. La qualifica riguarda uno o più settori di competenza, fra quelli indicati nell'allegato.

Anche la qualifica di collaboratore restauratore di beni culturali si consegue con procedura di selezione pubblica per coloro i quali abbiano conseguito i requisiti previsti nel periodo compreso tra il 31 ottobre 2012 e il 30 giugno 2014 (art. 1-septies). Le modalità di svolgimento della prova di idoneità sono invece definite con decreto MIBAC da emanare d'intesa con la Conferenza unificata.