• home
  • Scuola - esami ed esoneri

ESAMI ED ESONERI

Linee guida per gli esami di profitto

approvate nel Consiglio Didattico del 12.12.2011 e confermato nella Carta dei diritti degli Studenti delle Scuole di Alta Formazione e Studio (SAF)

 

1. Periodo e modalità di svolgimento degli esami

Il Calendario didattico prevede tre periodi ordinari di svolgimento degli esami:

  • una sessione invernale che si svolge nei mesi di febbraio/marzo;
  • una sessione estiva che si svolge nei mesi di giugno/luglio;
  • una sessione autunnale che si svolge nei mesi di settembre/ottobre.

Le discipline con insegnamenti condivisi da più docenti e/o composte da più moduli devono avere un unico docente titolare, al quale si possono affiancare ulteriori docenti responsabili per singoli moduli afferenti la stessa disciplina.

Nel caso di insegnamenti con più moduli (e, quindi, più esoneri), il voto finale è da calcolarsi con la media ponderale che tenga conto oltre che dell’esame finale anche dei precedenti esoneri (in base ai CF attribuiti ad ogni modulo in percentuale sui CF dell’insegnamento in totale).

L’esame finale deve svolgersi necessariamente nei periodi delle sessioni previste dal calendario didattico.

Il verbale d’esame finale deve essere compilato in ogni sua parte, firmato e riconsegnato all’ufficio della segreteria al termine della prova, per essere messo agli atti, trattandosi di un documento ufficiale. Tutti i docenti dell’insegnamento (docente titolare e docenti responsabili dei singoli moduli) devono compilare e firmare sia il verbale d’esame, sia lo statino dell’allievo.

La commissione giudicatrice deve essere composta da un minimo di 2 docenti scelti tra i docenti titolari, i docenti responsabili dei moduli o cultori della materia.

Gli studenti hanno diritto di conoscere i criteri di valutazione e gli elementi di giudizio che hanno portato all'esito delle prove e, in caso di verifica scritta, a prendere visione del proprio elaborato e di conoscere le modalità di correzione.

 

2. Periodo e modalità di svolgimento delle prove in itinere e/o prove parziali (esoneri)

Durante l’anno accademico possono essere previste, in ciascun semestre, delle prove parziali in itinere che esonerino lo studente da una parte del programma d’esame (esoneri).

Tali prove possono essere programmate al di fuori della sessione d’esame, previo accordo diretto tra docenti e studenti e successiva comunicazione alla segreteria dei corsi. I docenti sono tenuti a comunicare le date delle prove parziali alla segreteria SAF inviando una e-mail all’indirizzo

is-cr.scuola@beniculturali.it.

Lo studente ha il diritto di rifiutare la votazione conseguita con il singolo esonero; in questo caso lo studente sosterrà l’esame complessivo al termine del corso.

Per gli esoneri sussiste un modello da compilare, allegato alla presente nota.

Il voto dell’esonero deve essere comunicato allo studente e consegnato in forma scritta alla segreteria dei corsi, per essere affisso in bacheca.

 

3. Numero di appelli d’esame

Ogni sessione comprende almeno due appelli durante i quali lo studente può sostenere gli esami previsti dal piano di studi le cui lezioni semestrali o annuali siano concluse.

Ai due appelli può essere aggiunto un ulteriore appello di recupero da concordare con i docenti, previa richiesta validamente motivata dallo studente.

 

4. Definizione delle date d’appello degli esami

Il docente titolare della disciplina deve fissare 2 date di appello per la prova d’esame all’interno della sessione stabilita nel calendario didattico.

Le date vanno comunicate agli studenti tramite il rappresentante del corso e alla Segreteria SAF via e-mail (is-cr.scuola@beniculturali.it), indicando giorno e orario della verifica, denominazione dell’insegnamento, PFP e anno di corso.

Di norma le date degli appelli devono essere comunicate entro e non oltre 30 giorni dall’inizio della relativa sessione, secondo le modalità e le indicazione richieste dalla Segreteria dei corsi.

In caso di mancata comunicazione con le modalità ed entro i termini stabiliti, le date degli appelli saranno fissate d’ufficio.

 

5. Organizzazione degli appelli

La distribuzione temporale degli appelli deve essere tale da garantire una ragionevole programmazione del carico di esami. È diritto degli studenti poter sostenere tutti gli esami, in ogni periodo e in tutti gli appelli, nel rispetto delle propedeuticità previste dall’ordinamento degli studi.

Le date degli appelli d'esame relativi a corsi appartenenti allo stesso semestre e allo stesso anno di corso non possono sovrapporsi, pertanto i docenti dovranno concordarle con la Segreteria SAF.

Le date degli appelli, una volta fissate, non possono essere in nessun caso anticipate, tranne in casi straordinari per motivate ragioni. La data di un appello può essere posticipata dal docente incaricato e previa autorizzazione della direzione SAF.