• home
  • L'istituto - News

Dopo 41 anni di assenza rientra nella sua sede il San Giovanni di Santacroce

Vai ai contenuti correlati

Data: 15/06/2018

Sarà ricollocata il 20 giugno prossimo nella cappella Caracciolo di Vico a San Giovanni a Carbonara a Napoli la scultura di Gerolamo Santacroce trafugata nel maggio del 1977. Il recupero dei Carabinieri e il restauro dell’ISCR.

Mercoledì 20 giugno alle ore 11,00 nella chiesa di San Giovanni a Carbonara a Napoli verrà riconsegnata un'importante scultura, recuperata dai Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale dopo un furto avvenuto nel maggio del 1977.

Al termine della brillante operazione condotta dai Carabinieri nel 2016, l'opera è stata sottoposta a un intervento conservativo da parte dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro di Roma che ha riportato in luce l'altissimo livello artistico di questa scultura rifinita in tutte le sue parti, nonostante fosse destinata ad una nicchia.

Presenteranno l'opera: il Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli Architetto Luciano Garella, il Comandante del Reparto Operativo Tutela Patrimonio Culturale, Tenente Colonnello, Nicola Candido, le restauratrici e docenti dell'Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro (MIBACT) di Roma, Luciana Festa e Flavia Vischetti con Nicola Pagani, che illustreranno le fasi dell'intervento conservativo e Riccardo Naldi  docente dell’ Università degli Studi “l’Orientale”, che  ha  condotto importanti studi su  Santacroce e sulla scultura del ‘500 a Napoli. Saranno presenti: Padre Edoardo Parlato, Responsabile per i Beni Culturali della Curia di Napoli, Ida Maietta referente della Soprintendenza per l'organizzazione dell'evento insieme al parroco don Ciro Riccardi.

Dopo l’intervento di restauro eseguito dall’ISCR; la scultura è stata anche esposta nella mostra Testimoni di Civiltà. L’articolo 9 della Costituzione. La tutela del patrimonio culturale della Nazione che si è tenuta dal 23 gennaio al 23 febbraio nella Sala della Lupa di Palazzo Montecitorio.

Vedi anche la precedente notizia sul nostro sito

Nella foto in alto: restauratori al lavoro presso il Laboratorio materiali lapidei dell’ISCR, durante la ricollocazione della mano del San Giovanni Battista di Gerolamo Santacroce.
Tutte le foto di questa notizia sono di Edoardo Loliva ©ISCR-MiBACT